Prossimi Eventi

Blended Lab: percorsi virtuosi in asma e fibrosi polmonare

ONLINE - VIDEOCONFERENZA

Prima giornata: 5 marzo 2021 dalle ore 15:00 alle ore 18:00
Seconda giornata: 11 giugno 2021 dalle ore 15:00 alle ore 18:00

Iscriviti
Clicca qui per scaricare il programma

La fibrosi polmonare idiopatica (IPF) è una malattia cronica progressiva caratterizzata da un anomalo accumulo di tessuto fibrotico a livello del parenchima polmonare, associata a una significativa morbilità e a una prognosi infausta. Il tempo medio stimato di sopravvivenza è di 2-4 anni dalla diagnosi. Sebbene la comprensione globale della malattia rimanga sconosciuta, la ricerca, negli ultimi anni, è riuscita a definire alcune pietre miliari nella descrizione della sua patogenesi. In particolare, fattori genetici ed epigenetici sembrano giocare un ruolo importante nel processo di fibrosi. Dal punto di vista epidemiologico alcune situazioni ambientali e l’esposizione a determinati agenti hanno dimostrato di aumentare il rischio di insorgenza di IPF, che colpisce prevalentemente soggetti di sesso maschile di età superiore ai 50 anni. La sintomatologia più frequente è molto simile a quella di altre patologie respiratorie e comprende tosse secca e dispnea: spesso i sintomi si presentano molto tempo prima della diagnosi

Oncologi e medici di medicina generale: lavorare insieme per i pazienti. Il percorso diagnostico e terapeutico delle patologie oncologiche

ONLINE - VIDEOCONFERENZA

27 Febbraio, 13 Marzo, 27 Marzo, 10 Aprile, 08 Maggio 2021 08:30 - 14:30

Iscriviti

Clicca qui per scaricare il programma

Nella provincia di Salerno ed in particolare nella zona dell’Agro-Nocerino-Sarnese vi è un alto tasso di inquinamento delle acque in special modo del fiume Sarno che è continuamente monitorato dai Carabinieri Forestali per impedire sversamenti abusivi di sostanze tossiche.
Nonostante i numerosi controlli sversamenti abusivi si continuano a registrare e questa abitudine può essere correlata ad un numero maggiore di nuove diagnosi di malattie oncologiche nell’agro che rispetto al resto della provincia di Salerno, come afferma il medico pediatra Vincenzo Stile, presidente della commissione consiliare sanità nella sua relazione pubblicata insieme ai risultati del Registro Tumori della Campania coi dati aggiornati fino al 2015.
A Pagani e Sarno si registrano un’incidenza superiore del 9% rispetto all'intera provincia di Salerno per un totale di 2250 casi, 194 in più rispetto all'atteso...

Il DEBRIDEMENT DELLE UCERE CUTANEE: medicazioni al miele di manuka, una valida alternativa

ONLINE - WEBINAR

Clicca qui per scaricare il programma

Il miele è usato per scopi medici già dai tempi degli antichi Egizi; nel tempo, con l'avvento degli antibiotici, è stato poi utilizzato come semplice rimedio casalingo. Studi scientifici recenti hanno indicato che un tipo speciale di miele prodotto in Nuova Zelanda, il miele di Manuka, ha proprietà medicamentose tali da risultare efficace nel trattamento di ceppi batterici resistenti all'antibiotico. I dati raccolti dai ricercatori dimostrano l'utilità del miele di Manuka nel trattamento topico di ferite di varia origine, al fine di favorirne la cicatrizzazione e combattere la contaminazione batterica.

Gli output di salute del paziente asmatico e focus sulla vaccinazione

ONLINE - WEBINAR

Clicca qui per scaricare il programma

L’asma è una patologia cronica dei bronchi, nella quale si verifica una costrizione delle vie aeree che dà luogo a mancanza o difficoltà di respiro. I tipici sintomi dell’asma sono respiro sibilante, senso di costrizione toracica, difficoltà respiratoria e tosse.
Gli obiettivi che ci prefissiamo sono orientati al controllo dei sintomi nel breve termine e delle riacutizzazioni, nel lungo periodo. Fondamentale è per il clinico che gestisce il paziente asmatico è il presidio dell’aderenza e in quest’ottica, farmaci che offrono device intuitivi con una posologia semplice offrono al paziente maggiori output di successo clinico in termini di benefici alla salute respiratoria.
Fondamentale è altresì per il clinico che gestisce il paziente respiratorio avere un focus sull’importanza della vaccinazione

melaNOMA adiuvante – New Oncologic Medical Approaches

ONLINE - VIDEOCONFERENZA

Iscriviti

Clicca qui per scaricare il programma

Negli ultimi anni, i notevoli progressi in campo genetico e biomolecolare hanno portato all’individuazione da un lato di specifiche mutazioni a livello di geni della cellula di melanoma, coinvolti nella regolazione della crescita e proliferazioni cellulare (in particolare a livello della via della MAP-kinasi, specificamente a carico di BRAF), dall’altro all’individuazione di bersagli anche a livello immunologico costituiti da sinapsi di interazione tra cellule tumorali e cellule del sistema immunitario con differenti attività sia immuno-stimolanti sia inibitorie