Eventi passati

Alla ricerca di un percorso condiviso nella terapia del diabete mellito – VIII edizione

ONLINE - VIDEOCONFERENZA

19/12/2020 dalle ore 8:30 alle ore 13:45

Iscriviti

Clicca qui per scaricare il programma

Il diabete, malattia cronica per eccellenza, è un’emergenza sanitaria destinata a crescere, i cui costi diretti e indiretti avranno un impatto sempre più pesante sulla spesa pubblica. Il Diabetologo ha il dovere di impegnarsi in azioni concrete volte a prevenire l’insorgenza della patologia, favorirne la diagnosi e un approccio terapeutico sempre più tempestivo, appropriato ed efficace, che permetta di migliorare i risultati clinici, riducendo le complicanze

Percorso educazionale del diabetico all’uso e la gestione delle tecnologie avanzate

ONLINE - WEBINAR

28 Gennaio 2021 – 4 febbraio 2021 ore 16.00 19.00

Le tecnologie avanzate nel diabete hanno modificato l’approccio dei medici alla terapia ed alla verifica dei risultati.

Ancor più, opportunamente utilizzate, favoriscono l’engagement e l’empowerment dei pazienti, che sempre più devo essere coinvolti per raggiungere gli obiettivi di buon compenso e di riduzione del rischio delle complicanze.

Glucometri avanzati, FGM, CGM, Patch Pump, Microinfusori ibridi e non e le varie applicazioni (App), piattaforme e connessioni real time diventano il mezzo più avanzato per il trattamento della malattia diabetica.

Melanoma con metastasi cerebrali – New Oncologic Medical Approaches

ONLINE - VIDEOCONFERENZA

Iscriviti

Clicca qui per scaricare il programma

Negli ultimi anni, i notevoli progressi in campo genetico e biomolecolare hanno portato all’individuazione da un lato di specifiche mutazioni a livello di geni della cellula di melanoma, coinvolti nella regolazione della crescita e proliferazioni cellulare (in particolare a livello della via della MAP-kinasi, specificamente a carico di BRAF), dall’altro all’individuazione di bersagli anche a livello immunologico costituiti da sinapsi di interazione tra cellule tumorali e cellule del sistema immunitario con differenti attività sia immuno-stimolanti sia inibitorie. La conseguente introduzione in ambito terapeutico dei nuovi farmaci (sia i cosiddetti check-points inhibitors sia le terapie target a bersaglio molecolare) ha determinato un radicale cambiamento nella gestione dei pazienti affetti da melanoma metastatico (stadio IV) o nello stadio III non trattabile chirurgicamente, con un rilevante miglioramento della sopravvivenza globale

Essere centrati al tempo di CoViD19

ONLINE - VIDEOCONFERENZA

Iscriviti
Clicca qui per scaricare il programma

L’attuale emergenza (CoViD19) non si esaurirà al suo termine, ma lascerà un’eredità concettuale e organizzativa decisamente importante, cambiando di fatto molte delle nostre abitudini.
È importante quindi accogliere, anche nei contesti organizzativi sanitari, i cambiamenti repentini accettando ciò che si sta perdendo, sicuri di aprirsi a nuove opportunità. È necessario quindi, ora, focalizzare l’attenzione al proprio ben-essere, alla gestione dei propri pensieri ed emozioni, per integrare questo lungo processo di mutamento collettivo, che coinvolge anche il mondo sanitario per restare centrati nella relazione con se stessi, il team di lavoro, i processi rinnovati dell’organizzazione, i pazienti e le proprie famiglie. Grazie al supporto delle tecnologie l’operatore sanitario potrà continuare a formarsi per essere sostenuto, per tenere alti il suo stato vitale, la sua motivazione, le sue competenze e la sua capacità relazionale

Prostate cancer: dalla diagnosi al trattamento

ONLINE - VIDEOCONFERENZA

Iscriviti

Clicca qui per scaricare il programma

Il tumore della prostata rappresenta il primo tumore per frequenza nel sesso maschile dopo la quinta decade di vita. È un tumore dai molteplici comportamenti biologici, che vanno dalle forme localizzate ed indolenti alle forme più aggressive con spiccata capacità di metastatizzazione. Recentemente abbiamo assistito all’introduzione nella pratica clinica e con prescrivibilità da parte dell’Urologo, di farmaci con meccanismi di azione innovativi che hanno rivoluzionato l’approccio terapeutico di questa fase di malattia, consentendo un significativo impatto sulla sopravvivenza con un minimo impatto sulla qualità di vita anche nelle forme più avanzate e indifferenziate

Blended Lab: percorsi virtuosi in asma e fibrosi polmonare

ONLINE - VIDEOCONFERENZA

Prima giornata: 5 marzo 2021 dalle ore 15:00 alle ore 18:00
Seconda giornata: 11 giugno 2021 dalle ore 15:00 alle ore 18:00

Iscriviti
Clicca qui per scaricare il programma

La fibrosi polmonare idiopatica (IPF) è una malattia cronica progressiva caratterizzata da un anomalo accumulo di tessuto fibrotico a livello del parenchima polmonare, associata a una significativa morbilità e a una prognosi infausta. Il tempo medio stimato di sopravvivenza è di 2-4 anni dalla diagnosi. Sebbene la comprensione globale della malattia rimanga sconosciuta, la ricerca, negli ultimi anni, è riuscita a definire alcune pietre miliari nella descrizione della sua patogenesi. In particolare, fattori genetici ed epigenetici sembrano giocare un ruolo importante nel processo di fibrosi. Dal punto di vista epidemiologico alcune situazioni ambientali e l’esposizione a determinati agenti hanno dimostrato di aumentare il rischio di insorgenza di IPF, che colpisce prevalentemente soggetti di sesso maschile di età superiore ai 50 anni. La sintomatologia più frequente è molto simile a quella di altre patologie respiratorie e comprende tosse secca e dispnea: spesso i sintomi si presentano molto tempo prima della diagnosi