Prossimi Eventi

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Time for Prevention

10 Luglio @ 9:00 - 11:00

Evento blended: Webinar 10 luglio 2021 – Residenziale 27 novembre 2021

Per informazioni contattare la segreteria

Le patologie croniche rappresentano una delle principali sfide per tutti i Sistemi sanitari e comportano un significativo impatto tanto in termini epidemiologici quanto in termini economici. Il diabete mellito con le sue complicanze, così come le ospedalizzazioni ad esse associate potrebbero essere prevenute o comunque ridotte attraverso una diagnosi precoce e un approccio terapeutico appropriato.
E’ in atto un importante cambio di paradigma nella cura del DMt2 che risponde alla forte esigenza del Diabetologo di rivedere il proprio rapporto scientifico, clinico, emotivo e relazionale con l’innovazione terapeutica per garantire soluzioni che favoriscano il miglioramento dei processi decisionali a garanzia di un efficace controllo della malattia e delle sue complicanze e, soprattutto, a favore del benessere del paziente diabetico. Al giorno d’oggi, i nuovi standard di cura del diabete possono garantire un ottimo controllo glicemico e terapie sicure ed efficaci; è tuttavia necessario supportare i clinici nel comprendere a fondo il valore di tali innovazioni, superando fisiologiche inerzie cliniche e prestando attenzione a ciò che la ricerca ha affinato nel corso del tempo ed è importante creare consapevolezza sulla prevenzione cardio-renale che si può garantire al paziente con diabete mollito di tipo 2. Negli ultimi anni l’armamentario terapeutico utilizzato per la gestione del paziente diabetico si è arricchito di nuovi farmaci (agonisti del recettore del GLP1, inibitori SGLT2) per i quali sono state prodotte evidenze rilevanti non solo in tema di controllo glicemico ma anche in ambito della sicurezza cardiovascolare e renale. Tali farmaci sono stati, infatti, tra le novità introdotte nelle nuove linee guida della Società Europea di Cardiologia (ESC) su diabete, prediabete e malattie cardiovascolari, sviluppate in collaborazione con la European Association for the Study of Diabetes (EASD) e pubblicate nel 2019.
In questo scenario, il ruolo del diabetologo nella gestione del paziente diabetico appare ancora più strategico e nello specifico, l’impiego delle terapie innovative, è infatti condizionato da barriere che in alcuni casi sembrano senza soluzione. Un orientamento questo in netto contrasto con tutte le evidenze scientifiche che identificano le nuove terapie farmacologiche per il diabete come terapie efficaci sicure, più fisiologiche, più semplici per il paziente e con importanti effetti extraglicemici (sicurezza cardiovascolare e renale in particolare).
Scopo di questo progetto è consentire ad un pari gruppo di Diabetologi di confrontarsi per definire al meglio il fenotipo su cui massimizzare le opportunità che i farmaci innovativi garantiscono, ma soprattutto, identificare gli atteggiamenti e i processi decisionali anche emotivi che sottostanno all’evidente persistenza dell’inerzia terapeutica e del mancato perseguimento degli obiettivi clinici appropriati.

Dettagli

Data:
10 Luglio
Ora:
9:00 - 11:00
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , , , , ,

Luogo

ONLINE – WEBINAR

Organizzatore

Silvia Morcone
Email:
silviamorcone@eubea.it