Prossimi Eventi

19 Dicembre 2019

Asma grave in pronto soccorso

Circa il 5-10% della popolazione asmatica in Italia soffre di asma grave. L’asma grave rappresenta ancora oggi una sfida complessa per il clinico dal punto di vista diagnostico- terapeutico e gestionale. La disponibilità di terapie biologiche mirate su specifici pathway dell’infiammazione, sta modificando questo scenario nell’ottica di una più ampia e mirata medicina di precisione (...)
19 Dicembre 2019

Asma 360°: dal riconoscimento del paziente al trattamento appropriato

Circa il 5-10% della popolazione asmatica in Italia soffre di asma grave. L’asma grave rappresenta ancora oggi una sfida complessa per il clinico dal punto di vista diagnostico- terapeutico e gestionale. La disponibilità di terapie biologiche mirate su specifici pathway dell’infiammazione, sta modificando questo scenario nell’ottica di una più ampia e mirata medicina di precisione (...)
21 Giugno 2019

Preceptorship project in asma grave e fibrosi polmonare

La fibrosi polmonare idiopatica (IPF) è una malattia cronica progressiva caratterizzata da un anomalo accumulo di tessuto fibrotico a livello del parenchima polmonare, associata a una significativa morbilità e a una prognosi infausta. Il tempo medio stimato di sopravvivenza è di 2-4 anni dalla diagnosi. Sebbene la comprensione globale della malattia rimanga sconosciuta, la ricerca, negli ultimi anni, è riuscita a definire alcune pietre miliari nella descrizione della sua patogenesi. In particolare, fattori genetici ed epigenetici sembrano giocare un ruolo importante nel processo di fibrosi (…)
8 Giugno 2018

Pop-Up: Focus on ASMA grave e A1ATD

L’evoluzione del quadro demografico ed epidemiologico, l’invecchiamento della popolazione e l’enorme crescita della domanda di prestazioni sanitarie hanno determinato l’esigenza di rispondere a livello territoriale a una richiesta di presa in carico di problemi di salute complessi e di assicurare l’appropriatezza delle prestazioni erogate attraverso il governo clinico dei percorsi assistenziali dei pazienti (...)
19 Maggio 2018

Percorsi diagnostico-terapeutici appropriati per Asma e BPCO

L’evoluzione del quadro demografico ed epidemiologico, l’invecchiamento della popolazione e l’enorme crescita della domanda di prestazioni sanitarie hanno determinato l’esigenza di rispondere a livello territoriale a una richiesta di presa in carico di problemi di salute complessi, e di assicurare l’appropriatezza delle prestazioni erogate attraverso il governo clinico dei percorsi assistenziali dei pazienti (...)
10 Marzo 2018

Management Patologie Ostruttive: ASMA e BPCO

L’evoluzione del quadro demografico ed epidemiologico, l’invecchiamento della popolazione e l’enorme crescita della domanda di prestazioni sanitarie hanno determinato l’esigenza di rispondere a livello territoriale a una richiesta di presa in carico di problemi di salute complessi, e di assicurare l’appropriatezza delle prestazioni erogate attraverso il governo clinico dei percorsi assistenziali dei pazienti. ASMA e BPCO colpiscono oltre il 10% della popolazione generale e tutte le fasce di età (...)
20 Gennaio 2018

La Terapia Inalatoria nell’Asma e nella Bpco. Dispositivi Inalatori: caratteristiche e corretto utilizzo

Nei Paesi occidentali l’aderenza al trattamento tra i pazienti affetti da malattie croniche arriva al 50%, come dimostrato da numerose review. La scarsa aderenza al trattamento si colloca, per tutte le malattie, tra le cause principali di risultati clinici subottimali. Il trattamento migliore infatti può divenire, a causa della scarsa aderenza, inefficace o meno efficace; così come può esporre il paziente a rischi quali effetti collaterali da repentina interruzione della terapia, sviluppo di resistenze, dipendenza farmacologica o tossicità da sovradosaggio (...)
30 Settembre 2017

La Terapia Inalatoria nell’Asma e nella BPCO. Dispositivi Inalatori: Caratteristiche e Corretto utilizzo

Nei Paesi occidentali l’aderenza al trattamento tra i pazienti affetti da malattie croniche arriva al 50%, come dimostrato da numerose review. La scarsa aderenza al trattamento si colloca, per tutte le malattie, tra le cause principali di risultati clinici subottimali. Il trattamento migliore infatti può divenire, a causa della scarsa aderenza, inefficace o meno efficace; così come può esporre il paziente a rischi quali effetti collaterali da repentina interruzione della terapia, sviluppo di resistenze, dipendenza farmacologica o tossicità da sovradosaggio. Le conseguenze della scarsa aderenza sono cliniche e psicosociali, con un impatto negativo sulla qualità di vita del paziente; ma le conseguenze sono anche economiche, in quanto tale scarsa aderenza genera uno spreco di risorse del SSN, collocandosi come una delle principali cause di spesa inappropriata (...)