Prossimi Eventi

11 Maggio 2019

Controversie in cardiologia: integrazione ospedale territorio

Le malattie cardiovascolari continuano a rappresentare la prima causa di morte e di condizioni invalidanti nei Paesi a più alto tasso d’industrializzazione come l’Italia. La loro incidenza è sempre in incremento. Diversi fattori, singolarmente o associati tra loro, contribuiscono allo sviluppo delle alterazioni anatomostrutturali del cuore e dei vasi che rappresentano il punto di innesco del “continuum cardiovascolare” e che conducono, in ultima analisi, o alla cardiopatia ischemica acuta o cronica o allo scompenso cardiaco. I fattori di rischio cardiovascolare possono essere divisi in due gruppi: modificabili e non modificabili (…)
1 Dicembre 2018

Nuove frontiere in cardiologia

Le malattie cardiovascolari continuano a rappresentare la prima causa di morte e di condizioni invalidanti nei Paesi a più alto tasso d’industrializzazione come l’Italia. La loro incidenza è sempre in incremento. Diversi fattori, singolarmente o associati tra loro, contribuiscono allo sviluppo delle alterazioni anatomo-strutturali del cuore e dei vasi che rappresentano il punto di innesco del “continuum cardiovascolare” e che conducono, in ultima analisi, o alla cardiopatia ischemica acuta o cronica o allo scompenso cardiaco (...)
21 Ottobre 2017

Nuovi Orizzonti Terapeutici In Cardiologia

L’approccio alla terapia antiaggregante nella Sindrome Coronarica Acuta è stato negli ultimi anni modificato dall’introduzione di nuovi farmaci aventi come bersaglio il recettore piastrinico P2Y12. Nelle Sindromi Coronariche Acute il gold standard terapeutico è nella maggior parte dei casi rappresentato dalla rivascolarizzazione percutanea unitamente all’utilizzo di un carico farmacologico di anti-aggregazione. Inoltre moderne evidenze aprono la strada a strategie di follow-up a lungo termine e durata prolungata della DAPT in grado di proteggere il paziente ad alto rischio da nuovi eventi cardiovascolari (...)